STD_AT.8 sito.png

 

 

 

 

 

 

IL MONDO DENTRO DI ME.

Benessere psicosociale e salute mentale

raccontati dagli adolescenti.

Anche se il benessere di adolescenti e giovani ha un impatto su quello dell’intera società, non sempre la loro salute mentale viene tenuta in debita considerazione. 

Secondo il uovo rapporto dell'UNICEF "La condizione dell’infanzia nel mondo: Nella mia mente”, in Europa il 19% dei ragazzi tra i 15 e i 19 anni soffre di problemi legati alla salute mentale, seguiti da oltre il 16% delle ragazze nella stessa fascia d’età. Dato ancora più allarmante, il suicidio è la seconda causa di morte tra i giovani europei di età compresa tra i 15 e i 19 anni, preceduta soltanto dalle morti causate da incidenti stradali.

 

Questa fase pandemica, che ha posto tutti di fronte ad una maggiore sofferenza e necessità, è forse anche il momento ideale per ripensare i sistemi di supporto psicosociale e salute mentale e renderli più rispondenti ai bisogni della nostra generazione più giovane.  

 

Non ci riferiamo solo ai servizi di supporto specializzati ma anche al ruolo che l’intervento psicosociale, psicoeducativo e pedagogico hanno sul benessere di ragazzi e ragazze, soprattutto verso i gruppi svantaggiati o più vulnerabili.

Perché è indubbio che, accanto e prima dei servizi specializzati, il lavoro in ambito psicosociale, pedagogico-educativo e ludico-artistico giochi un ruolo determinante e di grande sostegno durante lo sviluppo e per il benessere emotivo, intellettivo, relazionale e psicologico, sia in infanzia che in adolescenza. 

 

Questo Activate Talk, attraverso i risultati di ricerche sul campo e le testimonianze ed esperienze condivise in diretta da 7 ragazzi e ragazze (15-24 anni) di diverse provenienza e origini, affronta il delicato tema del Benessere Psicosociale e della Salute Mentale degli adolescenti dal punto di vista dello stigma, della prevenzione e dell’accesso ai servizi, sottolineando gli sforzi sociali e istituzionali volti a creare un ambiente sensibile e di supporto al percorso di crescita degli adolescenti.

 

Saluti dell’On. Roberto Speranza, Ministro della Salute

Modera dott.ssa Ronke Oluwadare, Psicoterapeuta Sistemica

Schermata 2021-10-19 alle 10.43.09.png
Schermata 2021-10-19 alle 10.43.09.png
Schermata 2021-10-19 alle 11.09.37.png
Gradient

Sintesi delle richieste degli speaker

ACCESSO GRATUITO AI SERVIZI PSICOSOCIALI E DI SALUTE MENTALE

Chiediamo servizi a misura di giovani, a costi zero, più accessibili per noi e modificati sui nostri bisogni. La salute mentale e il benessere psicosociale sono un diritto di ogni ragazzo e ragazza, non solo di chi può permetterselo!

 

PREVENZIONE DELLO STIGMA

Chiediamo al governo e alle istituzioni di avviare una campagna di promozione rivolta a noi, su come prenderci cura del nostro corpo, della nostra mente, delle relazioni importanti per noi e in generale di tutto il nostro benessere. Chiediamo anche dei messaggi positivi sul malessere che molti di noi si trovano ad affrontare. Ci sono ancora molti pregiudizi sulla sofferenza psicologica e molti di noi temono di essere giudicati male e discriminati se esprimono il loro disagio emotivo e chiedono aiuto.

 

RUOLO DELL’EDUCAZIONE

La scuola e gli insegnanti hanno un ruolo importante nelle nostre vite e possono essere dei veri e propri punti di riferimento, soprattutto nei momenti più delicati. Chiediamo alle scuole di organizzare più attività di condivisione, di espressione delle nostre personalità e di costruzione del nostro futuro, con progetti educativi, sociali, ricreativi.

 

PARTECIPAZIONE E CITTADINANZA ATTIVA

Chiediamo alle istituzioni e ai Comuni di creare per noi dei progetti che ci coinvolgano, per poter contribuire anche noi, con la nostra energia, creatività ed entusiasmo, al miglioramento degli spazi in cui viviamo e alla creazione di  una comunità accogliente e in evoluzione.

 

SERVIZI ONLINE

Chiediamo di aumentare i servizi di supporto emotivo e psicologico online. A volte per noi può essere difficile parlare dei nostri problemi con qualcuno e chiedere aiuto. Poterlo fare con una persona a distanza e in modo anonimo può farci sentire più a nostro agio.

 

MAGGIORI E MIGLIORE INFORMAZIONE

Servono informazioni aggiornate, per noi comprensibili, e rispettose delle differenze culturali, di genere e individuali, sui servizi psicologici e sulle attività di supporto, ricreative, sportive, sociali disponibili.

 

APPROCCIO TRANSCULTURALE

Per ragazze e ragazzi che arriviamo da altri paesi, non è facile sapere come chiedere aiuto e quali servizi sono disponibili per noi. Spesso i servizi di sanità pubblica non sono organizzati per comunicare con chi viene da altri paesi e ha una lingua e cultura diverse. Chiediamo servizi più accessibili e accoglienti, e la presenza di mediatore culturali.

Scopri i nostri SPEAKER!

ALESSIA LA VOLPE.jpeg

Alessia La Volpe

Ho 19 anni, abito a Parma e sono una studentessa universitaria di economia e management al primo anno. Lo scorso anno, sono stata Rappresentante d’istituto ScuolaZoo. 

Mi reputo una ragazza molto solare e mi piace aiutare il prossimo. Ho sempre sostenuto la lotta alla sensibilizzazione per i DCA (Disturbi del Comportamento Alimentare)  perché è uno dei principali tabù della società attuale ed è un tema a me molto caro. Ho sofferto di DCA per diversi anni ma ora che sono guarita voglio lanciare a tutti un messaggio di speranza.

Per questo motivo, insieme a dei miei amici, ho creato la pagina di supporto Bussola lilla volta a sensibilizzare i disturbi alimentari e a regalare supporto a chi soffre. Facciamo tutto questo attraverso Post, podcast e stories su Instagram. 

Clicca qui per maggiori info: 

                                       

WhatsApp Image 2021-10-27 at 16.24_edited.jpg

Honoré Tamba Millimono 

Ho 24 anni e sono nato in Guinea Conakry, dove mi sono diplomato al liceo nel 2015 e subito dopo iscritto all’università nel dipartimento di tecniche di laboratorio. Alla fine dell’anno scolastico, ho lasciato il paese per venire in Europa con la convinzione che avrei potuto avere un’istruzione migliore proseguendo gli studi in Europa. Purtroppo finora non sono riuscito a realizzare questo sogno. In Italia paese che mi ha accolto sono riuscito a fare una formazione professionale che mi è servita per potermi integrare velocemente nel mondo del lavoro. Ora, dopo avere cambiato tanti posti di lavoro, spero di trovare presto un lavoro che mi piaccia e mi consenta di iscrivermi all'università e proseguire i miei studi, come ho sempre sognato.

Da qualche mese sono Advocate di UReport on the Move e presento i podcast Griot

Clicca qui per maggiori info:

ALESSIA CIUFFETELLI.jpeg

Alessia Ciuffetelli 

Ho 15 anni e vivo ad Aielli in provincia dell'Aquila, in Abruzzo. Frequento il terzo anno del liceo scientifico M. Vitruvio Polline e la mia passione è andare in moto. Il mio sogno più grande è quello di diventare un medico e spero vivamente di realizzarlo. Un mio altro sogno è quello di viaggiare e visitare molti posti nuovi per conoscere panorami e culture straniere affascinanti.

Durante il lockdown ho partecipato al progetto "Il Muro" voluto dal mio comune e dalla Fondazione dell'Ordine degli Psicologi dell'Abruzzo e sono felice di potervi raccontare questa bella esperienza.

Clicca qui per maggiori info:

Samuele.jpg

Samuele Reggiani 

Ho 20 anni e vivo da sempre a Bologna. Sono stato parte di un gruppo scout per 10 anni e ora credo molto nel metodo di insegnamento, che è stato per me un punto di svolta fondamentale, tanto che voglio continuare il mio percorso come educatore nell'associazione CNGEI. Intanto applico i valori di solidarietà e impegno sociale nel mio lavoro come tutor per un ragazzo con delle difficoltà cognitive. Sono appassionato d'arte in tutte le sue forme, studio al DAMS di Bologna e da 6 anni faccio parte del laboratorio teatrale Adolescena dell'ITCS G. Salvemini di Casalecchio di Reno. Tramite il mezzo artistico riusciamo a discutere di temi filosofici e di attualità che riguardano soprattutto i giovani adolescenti, ma in realtà ognuno di noi. Lavoriamo in un ambiente dinamico e costruttivo, dove c'è spazio per tutti e sono proprio le nostre diversità ad essere il punto di forza. 

Clicca qui per maggiori info:

GLORIA.jpg

Gloria Mantovan

Ho 19 anni e frequento il V anno del liceo artistico Felice Casorati a Novara. 

Dal 2019 sono una peer educator per la mia scuola e dall’anno scorso lo sono anche per Esseri Umani onlus, attraverso il progetto Human Youngle, il primo servizio di counseling on line per adolescenti gestito da adolescenti.

Da sempre mi è interessato aiutare gli altri e poter essere per loro un punto di riferimento. 

Grazie alle realtà con cui sono venuta a contatto ascoltando coloro che si sono rivolti a me ho potuto migliorare me stessa e crescere a livello umano, due cose che mi auguro di non smettere mai di fare. 

Clicca qui per maggiori info:

Foto Moussogbe_edited.jpg
Foto Haja.jpeg

Haja Bamba & Mussogbe Condé 

 

Siamo Haja e Moussogbe, abbiamo rispettivamente 15 e 17 anni e siamo originarie della Costa D'Avorio e della Guinea. Viviamo entrambe a Palermo e ci siamo conosciute al Women and Girls Safe Space (WGSS) gestito dal centro PENC, con il sostegno di UNICEF.

Per noi il centro è molto importante perché offre uno spazio sicuro dove donne e giovani adolescenti migranti come noi possono imparare, socializzare e ricevere informazioni e aiuto, quando necessario. Quanto ci sentiamo stressate, il WGSS ci fa subito sentire meglio! 

Clicca qui per maggiori info: 

                                       

La Moderatrice

Ronke Oluwadare

Italiana di origini nigeriane. Psicologa del lavoro e psicoterapeuta ad orientamento sistemico socio-costruzionista.Supporta in ambito clinico i cittadini di origine straniera, lavorando sull’intreccio sociale e psicologico che si crea attorno a tematiche come la rappresentazione, i traumi transgenerazionali e la complessità di avere origini altre.

image0 (1).jpeg
Schermata 2021-10-19 alle 11.09.37.png